Cinque consigli sulle potature

CINQUE CONSIGLI SULLE POTATURE – Oggi vi daremo alcuni semplici consigli per la potatura delle piante. Dato per assodato che potare è una operazione delicata che va eseguita da un professionista del settore, vi sono alcune semplici regole che si possono applicare al fine di riuscire nella potatura delle proprie piante senza arrecare danno alle stesse. Le piante crescono – in natura – bene da sole, quindi la potatura deve necessariamente essere un vantaggio per la pianta ai fini di aiutarla a crescere in maniera più forte e rigogliosa, nonché un modo per prevenire le malattie e curare i rami secchi. 

Vi sono periodi particolarmente indicati per le potature, Ottobre è uno di questi. Ecco quindi 5 consigli sulle potature:

ATTREZZI

Che abbia due lame o una, che sia a battente o sega, la forbice deve essere ben affilata. La scelta comunque dipende anche (molto) dal diametro del ramo. 

COME TAGLIARE

Il taglio va fatto con la base delle forbici e non con la punta e deve essere netto e deciso.

QUANDO TAGLIARE

Il taglio di potatura va effettuato 6-7 mm sopra la gemma e deve avere un’angolazione di 45° rivolto verso il basso dalla parte opposta della gemma (per evitare che la pioggia cada sulla gemma).

QUALI RAMI TAGLIARE

La scelta dei rami da tagliare dipende dal risultato che si vuole ottenere: i rami orizzontali crescono più lentamente ma portano più frutti, i rami verticali crescono più velocemente, ma sono meno rigogliosi.

TEMPERATURA ADATTA

La temperatura deve essere superiore a 5° ma la pianta deve essere senza foglie (perchè esse donano le sostanze nutritive). Generalmente il periodo migliore è da Ottobre a Marzo.

Naturalmente questi sono dei piccoli accorgimenti, non sostituiscono una potatura professionale, per questo siamo a vostra disposizione! 

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn