CYMBIDIUM

Nome scientifico Cymbidium della famiglia delle Orchidaceae, originaria dell’Asia. Il genere comprende 50 specie. Sono caratterizzati da pseudobulbi, alti circa 15 cm hanno foglie lunghe, strette, i fiori sono grandi e larghi fino a 15 cm e durano da 1 a 3 mesi sulla pianta. Sono di tanti colori, dal rosa al rosso, dal giallo al verde.

COLTIVAZIONE

E’ consigliabile coltivarli all’aperto da maggio fino ad ottobre, poi vanno messe in un luogo fresco e luminoso. Rallentano la crescita nei mesi invernali, si può quindi sospendere la concimazione e ridurre le annaffiature. nel periodo vegetativo aggiungere all’acqua concime liquido per orchidee.

Devono stare alla luce ma non diretta, inoltre in primavera-estate vanno annaffiate frequentemente.

Si rinvasano dopo la fioritura, in primavera, con terricci appositi per le orchidee di solito a base di osmunda, sfango, cortecce, basta che il terreno sia soffice e in grado di mantenere l’umidità.

MOLTIPLICAZIONE

Si propagano per divisione dei cespi nel momento della rinvasatura, ogni sezione deve avere 3-4 pseudobulbi verdi. Occorre disinfettare gli strumenti per la divisione.

MALATTIE E PARASSITI

Sono sensibili agli acari, in estate è meglio mettere sotto la doccia  le piante per evitare che vengano attaccate. Anche le cocciniglie attaccano le lamine fogliari, gli steli e i pseudobulbi, vanno eliminati con un batuffolo di cotone e dell’alcol. Sono soggetti a virosi, che si manifestano con macchie, anelli e striature gialle sulle foglie, quelle molto colpite vanno eliminate.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn