DENDROBIUM

Nome scientifico Dendrobium della famiglia delle Orchidaceae, originaria dell’Asia e dell’Oceania. Il genere comprende 1000 specie di orchidee epifite (che vivono sulle piante) con pseudobulbi. Possono stare in appartamento solo durante la fioritura, poi vanno riposte in serra che dovrà essere ben temperata.

COLTIVAZIONE

Si coltivano in vasi o panieri sospesi di 15-20 cm di diametro, con un substrato composto da 3 parti di radici di osmunda e 1 parte di sfango, oppure 2 parti di osmunda e 1 parte di torba e 1 parte di terriccio di foglio con materiale drenante (ghiaia o cocci). Richiedono, d’estate, esposizione a mezz’ombra, mentre in autunno hanno bisogno di luminosità.

MOLTIPLICAZIONE

I cespi ingrossati dopo la fioritura vanno divisi e le parti ottenute si pongono in  cassette con lo stesso terriccio di coltivazione, si rinvasano singolarmente quando i germogli iniziano a radicare.

MALATTIE E PARASSITI

Si possono sviluppare marciumi in seguito a lesioni su pseudobulbi e foglie, sia la muffa grigia sui fiori in ambienti molto umidi. Occorre mantenere l’ambiente ben aerato. Afidi e cocciniglie colpiscono maggiormente questa pianta sulle parti verdi e sui fiori.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn