SKIMMIA

Nome scientifico Skimmia della famiglia delle Rutaceae originaria dell’Asia. Il genere comprende 7-8 specie di arbusti sempreverdi, è una pianta dioica: i fiori maschili e quelli femminili che sono distinti, sbocciano in marzo-aprile su piante separate.

COLTIVAZIONE

Cresce bene all’aperto, anche se viene venduta in vaso, si può tenere per un certo periodo poi però va piantata in giardino per farla crescere. Non amano la luce intensa, l’annaffiatura deve essere regolare d’estate e limitata d’inverno.

MOLTIPLICAZIONE

Per seme o per talea. Per seme in settembre, in serra fredda con terriccio composto da sabbia e torba. Per talee si usano quelle di legno semi maturo, con una porzione di ramo portante, si prelevano d’estate e d’autunno e devono essere piantate in sabbia e in luogo riparato.

MALATTIE E PARASSITI

Alcuni funghi provocano marciumi e macchie sulle foglie, il più frequente è l’oidio, chiamato mal bianco, che si cura con trattamenti a base di zolfo. E’ colpita anche dalla clorosi ferrica che causa ingiallimenti alle foglie e che si combatte correggendo il terreno con zolfo.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn