Prato rigenerato a settembre

Prato rigenerato con semplici mosse!

Prato rigenerato: a settembre bisogna prendersi cura del prato che durante l’estate è stato soggetto a un forte stress.

Per aiutare il prato, bisogna riseminare e rinfoltire le zone del manto erboso che nei mesi precedenti si sono danneggiate. Il prato, infatti, a fine estate è spesso ingiallito e diradato, ciò può essere dovuto a diverse cause, come ad esempio lo stress termico estivo e le malattie fungine.

Può risultare stressato, anche per l’intenso calpestio, per lo scarso risultato di una semina tardiva o per i danni provocati da cani e talpe.

Per avere un prato rigenerato bisogna riseminare, ecco sette semplici mosse per avere un bel prato pronto per l’autunno.

1- Prima di tutto bisogna tagliare l’erba bassa, va potata ad un’altezza di circa 2- 2.5 cm. Qualora l’erba fosse alta, occorrono due tagli a distanza di un paio di settimane per non stressare troppo il tappeto erboso;

1- Dopo aver tagliato l’erba, bisogna pulire dal feltro. Occorrono attrezzi specifici chiamati arieggiatori. Questi strumenti sono dei rulli a molle o a lame.

Il feltro deve essere eliminato per evitare il proliferarsi di malattie e la diminuzione di efficenza dell’irrigazione, nonché della concimazione. Una volta effettuata questa operazione, il materiale di risulta va recuperato con un rastrello a denti fitti;

3- Bisogna riportare un leggero strato di terriccio da prato, 3/4 mm, composto da 70% di sabbia e 30% di torba. Questo terriccio accoglierà  nuovi semi;

prato_rigenerato

4- Per avere un prato rigenerato, si dovranno distribuire semi, usando lo stesso miscuglio originario, o un miscuglio di sementi compatibile per caratteristiche, tessitura e colorazione;

5- La semina va fatta seguendo il dosaggio indicato dal produttore e facendo attenzione a distribuire i semi in modo uniforme nel terreno. Una volta seminati, si può procedere alla rullatura del terreno per porre bene il seme a contatto del terreno;

6- Ora occorre effettuare una concimazione di copertura usando un fertilizzante specifico ad alto contenuto di fosforo. Il terreno deve essere mantenuto umido costantemente, per almeno 10/15 giorni, fino alla germinazione totale delle sementi;

7- Dopo 4/5 settimane, si può procedere ad una concimazione di supporto usando concimi azotati od equilibrati a lenta cessione.

Con questi semplici passi il vostro prato rigenerato vi appagherà con ciò che avete seminato. L’autunno è alle porte ed è tempo di seminare!

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn